Titoli.com » News di Fuorimercato delle 03:35 del 13 dicembre 2017

Il mago si è perso la bacchetta magica

A proposito della crisi economica ora Obama dice di "non avere la bacchetta magica". Ma guarda un po', tutto il contrario di quello che pontificava alle masse in adorazione durante la campagna elettorale! Allora per prendere i voti degli ingenui "Super Barack" prometteva miracoli a go-go(anche e soprattutto in economia), mentre ora, ormai installato alla Casa Bianca, dice che i miracoli non esistono. E già, le promesse e le belle parole sono una cosa, governare per davvero è un'altra cosa (un po' in ritardo lo stanno iniziando a capire in America anche tanti di quelli che proprio per lui avevano votato). E così anche sul fronte economico adesso è evidente che Barack Obama combina poco o nulla rispetto alle clamorose aspettative. Aveva sbandierato al mondo intero di avere la ricetta vincente per superare rapidamente la crisi economica che per lui era tutta colpa di Bush. Beh, che fine ha fatto la sua taumaturgica rivoluzione? Persa per strada. Non pervenuta. Che ha fatto Obama in economia? Presto detto: alla faccia delle promesse di rinnovamento ha riconfermato nei posti chiave dell'amministrazione gli stessi uomini messi lì a suo tempo proprio da Bush e alla faccia della "pulizia" promessa nel settore bancario ha concesso alle stesse banche vagonate di fondi pubblici, come da noi è sempre successo ai tempi delle partecipazioni statali, dei governi democristiani, dei carrozzoni di Stato. E in questo ahimè ha costituito un modello poi seguito da un sacco di Paesi in questi due anni. Il ritorno della vecchia politica del deficit pubblico. Questo ha fatto quell'Obama che ora, bontà sua, ci dice che "non ha la bacchetta magica" in economia.

Frezza Network S.R.L. P.I. 01821400676 Tutti i diritti riservati